Chi siamo

MDC – Movimento Difesa del Cittadino è un’associazione di consumatori indipendente da partiti e sindacati, nata a Roma nel 1987. Ha l’obiettivo di promuovere la tutela dei cittadini, con particolare attenzione ai diritti nei confronti delle istituzioni, e dei consumatori, per tutto ciò che riguarda acquisti e consumi.

Attraverso gli oltre 100 sportelli e sedi dislocate in 18 regioni, MDC garantisce consulenza e assistenza diretta a cittadini e consumatori, offrendo il sostegno di esperti e una tutela legale per le controversie con la P.A. e con i gestori dei servizi pubblici e privati. Nelle controversie tra utenti e aziende per problemi legati a contratti, bollette e al sovraindebitamento, MDC promuove la conciliazione come strumento di risoluzione stragiudiziale.
MDC partecipa alle audizioni delle autorità di garanzia, siede ai tavoli di confronto con istituzioni e aziende, comitati, commissioni, arbitrati, osservatori e forum.

Inoltre MDC realizza progetti a livello nazionale e internazionale e campagne informative per il riconoscimento dei diritti e delle tutele in ogni ambito di interesse per la collettività, con particolare focus su temi di nuova frontiere. In particolare i settori relativi a minori, alimentazione e salute, e – commerce, sicurezza on line, insieme alle battaglie politiche costituiscono la peculiarità dell’associazione che, negli ultimi anni, ha condotto indagini e interventi, al fine di produrre cambiamenti significativi per la tutela e la sicurezza dei cittadini, ottenendo sentenze e risarcimenti.


L’associazione ASSOCONSUM Regione Lazio opera da oltre cinque anni sul territorio regionale con discreti risultati.

Il numero di iscritti – certificati dalle verifiche Ministeriali presso la sede Nazionale – è di 5.549 al 31 Dicembre 2018 mentre la stima 2019 è di 6.932.

Nel corso di questi anni di attività la associazione si è caratterizzata per:

COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE. La Associazione è stata riconosciuta quale parte civile nei più importanti procedimenti penali che hanno investito la nostra regione per malaffare a danno dei cittadini.

SPORTELLI ASSISTENZA.  Oltre alla Sede Regionale e alla presenza nelle Province di Roma; Frosinone; Latina e Viterbo, vi sono ulteriori 14 sportelli di assistenza ai cittadini distribuiti sul territorio regionale.

ATTIVITA’ WEB. La associazione si è dotata di un sito internet www.assoconsumlazio.org che raccoglie oltre 500 visite al mese, è presente con 6 pagine e 3 gruppi facebook; ha un canale You Tube; un indirizzo Twitter ed uno Istagram.

La associazione si è dotata di una Carta Virtuale V- Card che permette a tutti gli iscritti, attraverso il proprio smartphone, di accedere alle informazioni delle attività associative; di ricevere attraverso notifiche push nonché di usufruire di alcuni servizi.

INIZIATIVE DI RILIEVO. Oltre alle attività di assistenza ai cittadini su tutti i tavoli di conciliazione dei servizi Energia; Gas; Telefonia; Piattaforme TV; Trasporti; Poste; con tutti i Gestori presenti nel mercato, la nostra associazione si è particolarmente posta in evidenza per le azioni a Tutela dei Cittadini che abitano immobili in “Edilizia Convenzionata”; per gli inquilini di immobili ATER; per l’assistenza in fase stragiudiziale presso “Arbitro Bancario” o presso “IVASS”.

Di grande risalto mediatico sono state inoltre le iniziative per il disagio Rifiuti nella città di Roma; per la Emissioni di nano particelle dai Filtri Antiparticolati dei veicoli diesel; della pubblicità delle Sigarette Elettroniche.

Con convegni di due giorni, ogni sei mesi, e con 4 incontri annui di una sola giornata, tutti i dirigenti ed avvocati convenzionati viene offerto una opportunità formativa che si sviluppa sia nell’ambito specifico del Consumerismo (come ad esempio il Codice del Consumo; la normativa relativa alla “Class Action” ; le attività Inibitorie; la costituzione di Parte Civile nei procedimenti penali …) sia nell’ambito più generico della Attività Sociale (come ad esempio le “Nozioni Marketing”; il “Pubblic Speaking”, i concetti di “Solidarietà e di Sussidiarietà” ; l’incontro con altre esperienze del “Terzo Settore”)