I farmaci stupefacenti, quindi, vanno prescritti in un modo specifico?

I farmaci stupefacenti, quindi, vanno prescritti in un modo specifico?

Sì, la legge prevede l’utilizzo di uno speciale ricettario di colore rosso distribuito dalla ASL. La ricetta ha validità per trenta giorni e deve contenere l’indicazione di una posologia adeguata ai trenta giorni di cura. La ricetta deve essere compilata in triplice copia: il medico consegna all’assistito due copie (una per l’assistito stesso e una per il farmacista) mentre la terza viene conservata dal medico. Su questa ricetta il medico deve apporre il proprio timbro con l’indicazione del suo nome e cognome e del suo indirizzo e numero di telefono professionale.

Potrebbero interessarti anche...

Comment on this FAQ

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *