Il farmacista può sostituire il farmaco prescritto dal medico con un altro farmaco?

Il farmacista può sostituire il farmaco prescritto dal medico con un altro farmaco?

No, se il medico ha indicato sulla ricetta l’avvertimento espresso “farmaco non sostituibile”. Se questa indicazione non c’è, il farmacista per legge deve informare l’assistito dell’eventuale esistenza di un farmaco equivalente (cosiddetto “generico”) avente il medesimo principio attivo e l’assistito può acconsentire di ricevere il medicinale equivalente al posto di quello di marca. Se però l’assistito si rifiuta di ottenere il medicinale equivalente e pretende comunque il farmaco di marca, oppure se il medico ha indicato che la sua prescrizione non è sostituibile, l’assistito è tenuto a pagare la differenza fra il costo del farmaco equivalente (coperto dallo Stato) e il costo del farmaco di marca.

Potrebbero interessarti anche...

Comment on this FAQ

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *