La ricetta redatta sul “ricettario rosa” deve avere gli stessi elementi essenziali della “ricetta bianca”?

La ricetta redatta sul “ricettario rosa” deve avere gli stessi elementi essenziali della “ricetta bianca”?

In linea di principio sì, con l’aggiunta che sulla ricetta a carico del SSN deve essere indicato il nome e il cognome dell’assistito, il suo codice fiscale, il codice dell’Azienda Sanitaria di riferimento, gli eventuali codici e motivi di esenzione e l’eventuale nota AIFA pertinente. Il cittadino può anche chiedere che sul proprio nome e cognome sia apposta una etichetta adesiva per tutelare la sua riservatezza.

Potrebbero interessarti anche...

Comment on this FAQ

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *